Il suo nome racchiude la storia centenaria che si porta alle spalle. Palazzo Dama, maestoso hotel che si affaccia sul Lungotevere Arnaldo da Brescia, è un tributo all’eleganza delle nobildonne che nell’antichità frequentavano la residenza dei Malaspina. L’heritage di Palazzo Dama è fondato, infatti, nella storia di uno dei più antichi casati nobiliari d’Europa: la famiglia Malaspina, appunto, proprietaria del magnifico palazzo, che è stato la loro residenza per più di un secolo. Un rifugio intimo ed esclusivo che si trova nel cuore del trafficato e frenetico centro storico della capitale.

Palazzo Dama Roma

La storia di Palazzo Dama

Da residenza, per più di un secolo, di uno dei più antichi casati nobiliari d’Europa a maestoso albergo, vero e proprio gioiello liberty, nel quartiere di Spagna a due passi a piedi da piazza del Popolo. Eleganza, lusso e ricercatezza: in questi tre aggettivi è racchiuso il fascino senza tempo di questa villa ottocentesca romana, costruita vicino alle rive del Tevere. Trenta camere e suites sono state progettate con accuratezza e attenzione a ogni minuzia dall’architetto Antonio Girardi. Le porte in stile art noveau e i mosaici in marmo sono alcuni dei particolari che contraddistinguono l’ingresso del palazzo.Palazzo Dama Roma

La raffinatezza de L’Autre Dame

Maestosi lampadari di cristallo provenienti dal metropolitano hotel Plaza di New York insieme alle preziose creazioni di Venini decorano L’Autre Dame. Il ristorante dall’anima internazionale è rinomato dagli ospiti che lo frequentano abitualmente per i piatti gourmet e le portate healthy. L’eleganza si denota anche dalle pietanze che si gustano a Palazzo Dama: dalle crudité alle tartare, dalla scelta dei primi di pesce ai secondi a base di carne. Da qui si può gustare un drink o un liquore in un angolo più intimo, quello del bar. Posizionato attorno alla scalinata centrale, con le sue pareti blu, i quadri e disegni sulle pareti crea un’atmosfera calda e familiare.Palazzo Dama Roma

Il panorama

Palazzo Dama Roma

Una visita merita l’esterno della villa ottocentesca, magari sorseggiando un cocktail. E’ qui che ci si può rilassare ammirando la piscina, circondata da un grande giardino con piante di ulivo e limoni. Palazzo Dama non ha perso la magnificenza ottocentesca; gli ospiti internazionali che lo frequentano amano indossare outfit semplici ma ricercati. Perché a Palazzo Dama nulla è lasciato al caso.

Emiliano Belmonte
About Author

Emiliano Belmonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *