Viaggiatori colorati e turisti curiosi eccomi di nuovo con voi per accompagnarvi alla scoperta di eventi e location inedite in una città magica come Roma. Viaggiare, si sa, è quanto di più entusiasmante e coinvolgente possa esistere. Fosse per me prenderei la residenza sull’aereo ma bisogna ammettere che Roma non ha nulla da invidiare a nessun’altra città e offre attrazioni e intrattenimento per tutti i gusti e le età. Bene oggi voglio condividere con voi due chicche, due ottimi spunti per trascorrere i vostri pomeriggi e le vostre serate a Roma, all’insegna del divertimento e dell’arte.

Caffè Propaganda, un angolo di Parigi nel cuore di Roma

Caffè Propaganda Roma

A due passi dal Colosseo, il Caffè Propaganda è un bistrot dall’atmosfera parigina dedicato alla gastronomia di qualità. Un locale elegante eppure informale, dove gustare pasti leggeri con insalate, sandwich, salumi e formaggi, primi e secondi piatti. Aperto da mezzogiorno e mezzo a tarda sera, dal martedì alla domenica, al Propaganda si può mangiare a qualsiasi ora: il bancone bar è a disposizione dei clienti per un aperitivo o un pranzo veloce. Il pomeriggio la sala diventa un tranquillo angolo di relax per un the e due macaron con gli amici. La sera si può gustare un originalissimo cocktail o completare un viaggio gourmand nelle eccellenze gastronomiche

Caffè Propaganda Roma

Sulle grandi lavagne del locale, i piatti del giorno e le proposte dal bar e dalla cantina. Un lungo bancone bar è il pezzo forte della prima sala di Caffè Propaganda, dove spicca anche lo scaffale dei dolci. Adoro!!! Oltre lo spazio dedicato a bar e golosi, si apre il salone da pranzo con divanetti e tavoli quadrati. Soffitti a volta e pareti ricoperte da piastrelle bianche. Musica top e wi-fi: niente di invasivo, con le hit provenienti rigorosamente da vinile.

Caffè Propaganda Roma

Tradizione e innovazione al Caffè Propaganda

Caffè Propaganda Roma

Venerdì 17 giugno ho avuto il piacere di prendere parte ad un sensazionale evento al Caffè Propaganda per le presentazione della nuova carta dei cocktails. Visionaria, alchemica, deliziosa!! Un vero e proprio viaggio attraverso la conquista dell’aria e dello spazio da parte dell’uomo nel tempo, dal 1800 fino a un futuro lontano, cogliendo di ogni epoca la visione stilistica, gli entusiasmi, le forme, i colori, le passioni. La carta delle bevande è il biglietto per partire!! Patrick Pistolesi e il suo braccio destro Livio Morena, veri e propri professionisti del mixology, sono stati in grado di rappresentare un mondo attraverso un bicchiere.

Caffè Propaganda Roma

Tre linee di cocktail e tre selezioni di distillati. Il mio preferito? Il Glasnost Martini con crema di menta a ricordare il gelo cosmico. Sensazionale!! Come in ogni martini che si rispetti, dovrebbe esserci un’oliva ma nello spazio non è possibile portarle per cui, al suo posto, vi è una goccia di olio di oliva, infuso su una buccia di limone in salamoia, che fluttua, senza gravità. Da sabato 18 giugno la carta dei cocktails sarà in degustazione al pubblico!! Un’ottima idea per un aperitivo strong o un post serata con gli amici!

“Eterno Femminino”, una mostra dedicata alla donna

Francesco Astiaso Garcia

Per tutti gli amanti dell’arte, e non solo, consiglio la mostra “Eterno Femminino” di Francesco Astiaso Garcia dal 24 giugno a Palazzo Velli, nel cuore di Trastevere. Rivelare il femminile come un’unità, luogo d’incontro tra la natura celeste e la natura terrena. E’ questa la sfida alla base della ricerca dell’artista. Pittura gestuale e figurativo puro danno vita a volti evanescenti, caratterizzati da un gioco di trasparenze e di livelli. La ricerca di un equilibrio tra il nascondere e il rivelare conferisce al ritratto fragilità e leggerezza. Per ottenere questo effetto Astiaso Garcia ha ideato una tecnica che “fonde” il più semplice e raffinato tra i supporti, la carta, alla solidità dei pannelli in legno, per circa 50 opere in mostra.

Francesco Astiaso Garcia

Il connubio tra traduzione classica e modernità caratterizza l’opera del pittore italo-spagnolo. Dall’abside della Cattedrale di Madrid passando per New York, Shanghai, Varsavia, l’artista, si è distinto per i suoi affreschi. Quasi a liberarsi dal tecnicismo e ritrovare libertà espressiva Astiaso Garcia è passato alla pittura astratta ed “Eterno Femminino”, è la sintesi delle sue ricerche in campo artistico. Ed è un luogo storico ma votato al contemporaneo anche Palazzo Velli, oggi spazio espositivo interdisciplinare e polifunzionale che ospita eventi di pittura, fotografia, street art, con un approccio emozionale, che strizza l’occhio alle nuove tecnologie e all’interattività. Vernissage venerdì 24 giugno, ore 18:30, ingresso gratuito. Io non mancherò e voi??