Benvenuti a bordo del Rocky Mountaineer, siete pronti al viaggio più memorabile della vostra vita? Un treno turistico ha da sempre un fascino particolare, una capacità di trasmettere sensazioni uniche ai passeggeri, i quali non scorderanno mai quelle emozioni vissute a bordo ammirando i più svariati paesaggi circostanti; figuriamoci poi se il viaggio che andiamo ad affrontare è definito, nientemeno che da “Lonely Planet”, come il miglior itinerario in treno da fare nel 2021.

Il progetto Rocky Mountaineer si è conquistato apprezzamenti a non finire grazie al fatto di attraversare, a bordo di treni storici, panorami letteralmente mozzafiato caratterizzati da natura selvaggia, canyon, vette innevate, laghi cristallini, pascoli e burroni sottostanti.

L’itinerario si compone di 3 viaggi distinti i quali hanno in comune la partenza dalla stupenda Vancouver. Il primo si chiama “First passage to the West”, ha una fermata intermedia a Kamloops, e termina a Banff o nella celebre località sciistica di Lake Luise; lungo il tragitto, della durata di due giorni, si transita attraverso leggendari tunnel a spirale mentre si è letteralmente avvolti da passi di montagna ed incredibili canyon.

Il secondo itinerario, definito dagli ideatori “sbalorditivo”, ha come destinazione Jasper ed ha un nome che da solo rappresenta già tutto: “Journey in the clouds”. In due giorni di viaggio il treno percorre valli panoramiche, attraversa l’iconico fiume Fraser e sfiora le magnifiche cascate della Piramide; fiore all’occhiello è il passaggio dal maestoso Monte Robson, la vetta più alta delle Montagne Rocciose canadesi.

Il terzo tratto, che ha in comune con il precedente sia l’origine che la destinazione, mostra al meglio i misteri della foresta pluviale e della natura più selvaggia. “Rainforest to Gold Rush” questo il nome dell’itinerario, che dura tre giorni transitando da locations quali Canyon Fraser e plateau Cariboo, offrendo ai passeggeri la possibilità di ammirare luoghi altrimenti molto difficili da vedere.

Per chi non si accontenta, la società che gestisce il Rocky Mountaineer organizza un ulteriore itinerario in USA chiamato “Rockies to the Red Rocks” con partenza da Denver ed arrivo a Moab passando per Gleenwood Springs; durante i due giorni a bordo del treno si godono panorami che solo una terra come il Colorado è in grado di offrire: vasti canyon, deserti stimolanti e archi naturali.

A rendere il tutto ancor più “top class” ci pensano i treni, che sono dotati di servizi di ogni tipo, da quelli basic fino ai premium, con lo scopo non solo di prendersi cura dei passeggeri, ma anche e soprattutto di coccolarli per rendere il loro soggiorno a bordo semplicemente perfetto: si va dalle carrozze panoramiche, ai deliziosi menu gourmet, fino a vere e proprie piattaforme esterne per godere al meglio i panorami mozzafiato.

Sul sito www.rockymountaineer.com sono già disponibili tutte le informazioni e le promozioni per il 2021 che vedrà partire i servizi nel mese di aprile per concluderli in ottobre con prezzi che, date le innumerevoli combinazioni possibili, vanno da un minimo di circa 1.000 euro per persona fino ai quasi 5.000.