Che la varietà di hotel monotematici sia in continuo aumento lo si sa ormai da diverso tempo, ma che ci sia un albergo addirittura dedicato alla birra rasenta l’impensabile. Allora bisogna volare negli Stati Uniti, in Ohio per la precisione, dove c’è il Dog House Hotel and Brewery, costruito all’interno del birrificio Brew Dog. La struttura alberghiera è totalmente dedicata, da cima a fondo verrebbe da dire, alla birra: in ognuna delle 32 stanze, di cui 8 suite, è presente uno spillatore personale. Ma già dal check-in la birra è protagonista grazie all’opportunità per i clienti di scegliere il fusto da 5 litri da portarsi in camera all’interno della quale è inoltre presente un frigo ben fornito di lattine; la particolarità del minifrigo sta nel fatto che è posizionato accanto alla doccia, dando quindi la possibilità agli ospiti di stappare una lattina delle 30 specialità della propria bevanda preferita ovunque si trovino… Ma non finisce qua perché a base di birra sono persino i saponi e le creme del kit di cortesia, oltre al profumo che inonda la camera. Per gli irriducibili della bionda c’è di più: dalle finestre di alcune stanze si vedono, o per meglio dire si possono ammirare, i barili di legno utilizzati per l’invecchiamento.

Interno di una camera dalla quale si possono vedere i barili

Le sorprese non finiscono qui perché sono disponibili anche dei pacchetti all-inclusive comprensivi di colazione, cena ed una masterclass tenuta da un mastro birraio; a completare l’esperienza c’è la visita guidata al museo e al birrificio, comprensiva di illustrazione del processo di produzione e di irrinunciabile degustazione.

L’hotel a stelle e strisce, simpaticamente ribattezzato lHoppiest place on hearth, (una sorta di gioco di parole tra happy=felice e hop=luppolo) coniuga la buona birra all’indispensabile giusta ospitalità e sarà seguito, a breve, da un gemello in quel di Manchester; secondo i piani di sviluppo in autunno vedrà alla luce un altro albergo della birra ad Edimburgo, mentre nel 2022 aprirà i battenti uno in Australia, vicino a Brisbane.

Avatar
About Author

Cesare Tamborini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *