Venerdì 28 maggio apre il resort immerso nella natura della Costa Smeralda con nuove camere e servizi per gli ospiti

Roma, maggio 2021. È venerdì 28 maggio la data di apertura del Grand Hotel Poltu Quatu, il piccolo angolo di paradiso sulla costa nord orientale della Sardegna, che si presenta per la nuova stagione 2021 ricco di novità.

Venti nuove camere totalmente ristrutturate; proposte enogastronomiche rinnovate, in particolare al ristorante Tanit e alla Terrace du Port Champagnerie, Cave & Winery, terrazze con vista sul fiordo dove godere di un panorama mozzafiato, degustando le specialità della cultura enogastronomica locale e internazionale; un’Accademia di cucina in collaborazione con il Gambero Rosso; la spiaggia privata per gli ospiti; 3 nuovi campi da padel, dove dal 17 al 20 giugno gli appassionati potranno sfidarsi nel torneo “Smeraldina Padel Cup”.

E per chi desidera un vero e proprio rifugio privato, i 66 appartamenti The Reserve Poltu Quatu, caratterizzati da arredi tipici, dove trascorrere un soggiorno rilassante con tutti i servizi a disposizione.

Poltu Quatu, dal dialetto gallurese “porto nascosto”, è un piccolo borgo marinaro che offre una vasta gamma di attività e servizi ed ha una caratteristica unica: è un vero e proprio fiordo naturale, nascosto tra le tipiche rocce scolpite dal vento sul mare cristallino della Costa Smeralda, immerso nella macchia mediterranea e affacciato proprio di fronte all’Arcipelago della Maddalena.

Fulcro del borgo è proprio il Grand Hotel Poltu Quatu, creato nel 2002 ispirandosi ad un tipico villaggio di pescatori, oasi di pace e tranquillità con 143 camere e suite, 66 appartamenti The Reserve, ristoranti e bar punto di incontro del jet set internazionale, piscina, spiaggia privata, centro benessere e fitness, spiaggia privata, campi da tennis e i nuovi campi da padel, centro congressi: un luogo affascinante dove l’armonia tra natura e architettura regna incontrastata, dove tutto è a portata di mano, dalla promenade con boutique, ristoranti e bar al porto turistico privato Marina dell’Orso, anche quest’anno Bandiera Blu, con i suoi 305 posti barca e tutti i servizi collegati.

Emiliano Belmonte
About Author

Emiliano Belmonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *