Pinsarella è senza ombra di dubbio il punto di riferimento per tutti gli amanti della Pinsa Romana; ma come si è arrivati a questo ambito traguardo? Impegnandosi ad utilizzare protocolli di lavorazione originali e artigianali che vedono l’aggiunta di ingredienti di eccezionale qualità, farine selezionate, pomodori, affettati e olio extravergine di oliva per offrire ai clienti una cosa molto semplice: la miglior pinsa che abbiano mai assaggiato.

Il segreto della pinsa perfetta trova origine in un’Antica ricetta Romana che vede una base di soia, riso e frumento; lievitazione lunga (48/72 ore), basso contenuto di grassi e calorie rendono la pinsa di Pinsarella un prodotto ad altissima digeribilità, sana e leggera; in parole povere unica!

Per creare questa delizia il personale di Pinsarella è formato dall’Associazione Pizzerie Italiane, nella persona di Angelo Iezzi maestro per eccellenza della pizza e della pinsa romana, la quale offre corsi di pizzaiolo professionale sia in Italia che nel Mondo ed è un punto di riferimento assoluto nel settore. Iezzi è bene ricordare è stato precursore, sin dai primi anni ’90, della rivoluzione degli impasti ad alta idratazione e lunga lievitazione creando così un prodotto finale molto gustoso ed al tempo stesso altamente digeribile.

Ma come si fa per addentare questa delizia “made by Pinsarella“? E’ molto semplice: potete provare le pinse a domicilio o acquistare le basi pronte che necessitano solo di essere guarnite e scaldate in forno per 5 minuti. La consegna a domicilio (gratuita per ordini dai 60€ un su escluse Isole e Val d’Aosta) rappresenta per Pinsarella un must ed è per questo che i loro prodotti vengono spediti da corrieri specializzati nel settore food delivery a temperatura controllata; infatti l’unico modo per preservare la qualità, i valori organolettici, la shelf life è il mantenimento della catena del freddo e il confezionamento sottovuoto.

Facendovi consegnare a casa le basi queste sono appena scottate e pronte per essere condite ed infornate; assaporerete così il divertimento nel creare il vostro gusto preferito avendo l’accortezza di seguire questi semplici passaggi: preriscaldare il forno sino a 220-250 gradi se elettrico, 230 se ventilato e 250 se a gas; successivamente infornare per 5-7 minuti a seconda della croccantezza desiderata. Cosa importante da ricordare è che la pinsa di Pinsarella si può surgelare o conservare in frigo per 40 giorni!

Il gioco è così fatto e avrete tra le vostre mani, ma forse è meglio dire tra i vostri denti, un prodotto artigianale, salutare e fragrante che vi farà immediatamente dimenticare le pizze gommose e immangiabili.

Prima di lasciarvi gustare una pinsa vi è un’ultima accortezza che Pinsarella ci tiene a comunicare a tutti i suoi clienti: le proprie pinse creano dipendenza!