Ha da qualche mese compiuto 90 anni il Ristorante Checco dello Scapicollo e non c’è che dire che li porta molto bene! Ma non potrebbe essere altrimenti per un locale che è nelle mani, fin dalla sua nascita, della famiglia Testa. Situato in zona Eur, in Via Dei Genieri, 5, ora vede al timone la terza generazione nella persona di Francesco, che ne è il direttore. L’erede della dinastia Testa porta avanti, come ci tiene a dire, “Con estremo orgoglio” il lavoro iniziato dai suoi predecessori, i quali hanno dato il là ad un ristorante che ormai è un punto fermo per coloro i quali vogliono “mangiare bene” nella Capitale.

Da Checco, infatti, la qualità dei piatti è la base imprescindibile, la quale è dimostrata dal fatto che delle circa 2.000 coppie che in tutto questo tempo hanno scelto di festeggiare qua il loro giorno più bello, molte tornano poi in occasione degli anniversari. Attestati di stima che non mancano per il ristorante di Francesco, il quale propone alla sua clientela una “Cucina tradizionale che guarda anche all’innovazione; ultimamente poi, come conferma Francesco, “Abbiamo introdotto un piatto in onore di mio padre ed uno dedicato al ristorante stesso”.

Un menu, insomma, per tutti i gusti e per tutte le tipologie di clienti, compresi anche i VIP, i quali qua trovano, senza ironia, pane per i loro denti; non è infatti un mistero che il locale sia conosciuto anche come il ristorante dei famosi. Fare un elenco di attori, cantanti, sportivi, politici che qui hanno potuto apprezzare le creazioni del cuoco è impossibile. Fatto sta che, degli innumerevoli ospiti celebrities, ce né uno che il direttore lo menziona con molto piacere; parliamo del mitico Woody Allen il quale, come ricorda Francesco, “Venne da noi e non volle assolutamente andare al piano interrato e chiese espressamente di rimuovere qualsiasi cosa di colore blu nella sala dove sedeva”.

Ma lo Scapicollo è stato scelto anche come “Luogo dove si sono girati film e dove sono stati organizzati alcuni divertentissimi scherzi della fortunata trasmissione tv “Scherzi a parte” menziona Francesco, il quale ricorda due “vittime” illustri dello show girato nel suo locale: il bomber della Roma Gabriel Batistuta (il suo scherzo non andò poi in onda) e l’attore Luca Barbareschi.

Ristorante che con il passare degli anni si è evoluto fino ad arrivare alla versione odierna che vede la presenza di ben tre sale (Sor’Anna, Antro di Checco e Vip Tiziano) oltre all’apprezzatissimo parco, di quasi due ettari, che risulta essere perfetto per cerimonie di tutti i tipi; una vera e propria oasi di verde con tanto di Gazebo, spazio giochi per i più piccoli e, fiore all’occhiello, un parcheggio custodito.

A questo punto, che siate dei comuni mortali o dei VIP, sappiate che Checco vi sta aspettando nel suo ristorante per farvi assaggiare non solo i suoi ormai mitici piatti, ma anche un po’ di quell’atmosfera da jet set, nel vero senso della parola, che da sempre si respira allo Scapicollo.