L’agenda letteraria quest’anno ospita i racconti inediti di: Franco Arminio, Stefania Auci, Baronciani e Colapesce, Jonathan Bazzi, Giulia Caminito, Marco Missiroli, Michele Mozzati, Paolo Nori, Gino Vignali ed Ester Viola.

Disponibile in 4 colori e 4 formati, in versione giornaliera e settimanale, Smemoranda 12 mesi è un’agenda a Emissioni Zero.

Trovare il tempo per leggere una storia, una poesia o un fumetto mentre si vive la quotidianità è una sfida con cui spesso ci confrontiamo e a cui Smemoranda 12 mesi trova una soluzione efficace. Un’agenda letteraria in cui i propri programmi, appuntamenti e appunti si affiancano a scrittori e autori di successo come se facessero parte delle nostre vite.

Anche per l’edizione 2022, Smemoranda 12 mesi ospita una raccolta di racconti inediti firmati da alcuni tra gli autori più amati e protagonisti indiscussi delle classifiche di best seller italiani: da Stefania Auci, qui in “vesti inedite” e alle prese con un pezzo autobiografico sui migliori (e spesso più maldestri) anni della nostra vita, quelli del liceo, a Giulia Caminito – vincitrice del Premio Campiello 2021 – con un racconto che è anche un inaspettato omaggio a “un’agenda nera e di pelle (…) con il logo che è una mela, come il peccato”. O ancora con i versi poetici di Franco Arminio, passando per la graphic story a tinte fluo del duo Baronciani-Colapesce (uno spin off del graphic novel “La distanza”). Poi ci sono i tarocchi interpretati da Jonathan Bazzi e la nuova architettura familiare di Marco Missiroli, fino a Paolo Nori che ripercorre i suoi esordi e i suoi approdi letterari, dichiarando di aver scritto sempre e solo di Niente.

C’è poi l’umorismo di Gino Vignali che descrive le peripezie linguistiche del prof di liceo Semeneandrei e dei suoi alunni e le atmosfere di Michele Mozzati che ci porta dentro al Blue Note di New York mentre sta suonando una certa Sarah Vaughan. Infine, l’insostituibile acume di Ester Viola che pesca un neologismo post pandemico, il languishing – ovvero uno stato di opacità diffusa – per poi scoprire che in realtà esiste già un celebrato termine napoletano per esprimerlo e cioè l’Appucundria, sorella distratta della tristezza.

Tutto questo rende, come sempre, Smemoranda 12 mesi 2022 l’unica agenda da scrivere, leggere e vivere. E da ascoltare: grazie alla collaborazione con Storytel, tutti i racconti dell’agenda 2022 saranno disponibili da gennaio anche in versione audio nel catalogo Storytel, insieme a 100.000 titoli di audiolibri e podcast in continuo aggiornamento.

Solo chi acquista l’agenda, potrà avere un mese gratis di abbonamento alla piattaforma Storytel (i racconti resteranno poi disponibili al prezzo dell’abbonamento).

Come sempre, Smemoranda 12 mesi (con prezzi da 14,00 a 17,50 euro a seconda del formato) è a Emissioni Zero e realizzata al 100% in Italia.

Curatissima nei dettagli grafici, valida da gennaio a dicembre 2022, è disponibile in versione giornaliera o settimanale, classica con copertina rigida e interni a quadretti, o soft touch con copertina flessibile e interni a righe, ricca di accessori: bigliettini a strappo, rubrica, indice dei racconti, planning annuale, pagine “to do list” e tanto spazio per note e pensieri.

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *