Il classico abete con le decorazioni natalizie? No, meglio una palma. La tavola da snowboard o gli sci da usare durante la settimana bianca? No, molto meglio la tavola da surf. Non siamo stati di colpo trasferiti nell’emisfero australe dove in questo periodo dell’anno regna la piena estate, piuttosto stiamo parlando di una tendenza in tema di vacanze natalizie 2021 che vede affiorare, forse più che negli anni scorsi, il desiderio di trascorrere le Festività al caldo.

Un trend questo il quale, anche in virtù del periodo pandemico purtroppo ancora in corso, vede gli italiani sognare di passare Natale e Capodanno in un luogo dove protagonista assoluto è il caldo, ma al tempo stesso in una location la quale è, già di sua natura, poco affollata per godersi quindi il meritato relax.

Il fascino di Sharm El Sheikh

Di mete che rispondono a questi “dettami” ve ne sono molte, un po’ per tutte le tasche e più o meno lontane da casa nostra; che sia quindi Oceano Atlantico o Indiano, Mar Rosso o altro qui vi elenchiamo quelle che stanno, come si suole dire, “andando per la maggiore”.

Partiamo con questo caldo elenco con un luogo che, ormai da tempo, è un super classico: l’Egitto ed in particolar modo Sharm El Sheikh. Distante poche ore di volo da noi, Sharm è un cosiddetto must visit in virtù di un clima perfetto anche quando da noi è inverno. Autentica perla del Mar Rosso offre strutture di prima qualità a prezzi modici, il tutto offrendo sabbie dorate ed una delle barriere coralline più affascinanti del mondo che rendono questa una location perfetta per gli appassionati di immersioni.

Tipico paesaggio mozzafiato delle Mauritius

Spostiamoci nell’Oceano Indiano atterrando alle Mauritius, che fanno delle spiagge e delle acque del mare il loro miglior biglietto da visita; ma non è tutto perché qua vi sono affascinanti foreste, capaci di trasmettere emozioni particolari, e terre, in particolare quelle di Chamarel, che vi faranno rimanere senza parole per la varietà di colori. Un’isola che, grazie alla gente del luogo sempre allegra, disponibile e con il ritmo nel sangue prende il nome che più azzeccato non si può di Isola del Sorriso.

Le Maldive, autentico “El Dorado”

Rimaniamo diciamo “in zona” per sognare letteralmente ad occhi aperti pensando alle Maldive; considerate come paradiso per eccellenza, qua ci sono atolli di sabbia bianca, acque che più cristalline non si può ad aspettare i turisti che vogliano festeggiare le feste senza cappotti, sciarpe e quant’altro. Inutile sottolineare come un’infinità di attività siano possibili (le immersioni su tutte) sulle oltre 1.000 isole.

Le bellezze della Repubblica Dominicana

Altro classico che non tramonta mai sono i Caraibi il cui immaginario collettivo si traduce in infradito, noce di cocco e palme. Qua Santo Domingo è impaziente di mostrare il meglio di sé: spiagge assolate, altissime palme, foreste pluviali e le risorgive d’acqua dolce dove rigenerarsi. Uno dei segreti dell’Isola è quello di essere luogo perfetto sia per i turisti che vogliono apprezzare la calma e la rilassatezza, sia per coloro i quali fanno dell’adrenalina la compagnia inseparabile per le proprie vacanze.

Atmosfera da “perenne vacanza” delle Canarie

Anche il Vecchio Continente sa offrire il caldo, quello vero, per Natale; voliamo allora nell’arcipelago delle Canarie, la cui isola di Tenerife è molto gettonata durante le festività, ma non solo ovviamente. Arcipelago che, grazie al clima sempre mite e mai troppo caldo anche in piena estate ed alle straordinarie bellezze naturali (un esempio è il Parque Nacional del Teide), rappresenta al meglio il sogno recondito di ognuno di noi ovvero quello di essere in perenne vacanza.

Dove andare ve lo abbiamo detto, adesso non vi resta che preparare i bagagli portando con voi, oltre a costume, infradito e crema solare, magari un piccolo alberello per festeggiare il Natale all’italiana lontano dall’Italia.

Avatar
About Author

Cesare Tamborini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *