Nella giornata internazionale delle donne 8 marzo 2022, Women of Change Italia sostiene la Petizione Unicef “No alla violenza di genere insegniamolo tra i banchi” e parla di Certificazione di Genere.

Come si legge sul sito dell’Unicef: “La violenza contro le donne, le ragazze e le bambine è una gravissima violazione dei diritti umani. In Italia ogni 3 giorni si verifica un femminicidio e nel 2021 ci sono stati 118 omicidi di donne, di cui 102 in ambito familiare o affettivo. 9 donne su 10 dichiarano di aver subito violenza psicologica, il 67% violenza fisica, il 49% minacce e il 38% violenza economica. PER PREVENIRE LA VIOLENZA SULLE DONNE OCCORRE EDUCARE ALLA PARITÀ DI GENERE. CHIEDIAMO AL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE DI CONSOLIDARE L’INSEGNAMENTO DELLA PARITÀ DI GENERE A SCUOLA.”

Da diversi mesi impegnata in una campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere, sia tra gli adulti che tra i giovani, per contrastare terribili fenomeni come la teen dating violence (violenza di coppia tra i giovanissimi), che nega il diritto delle ragazze alla relazione, e le violenze di branco, di cui a lungo si è dibattuto alla luce dei fatti degli ultimi mesi, ricordiamo gli avvenimenti di Capodanno in Piazza Duomo a Milano, le violenze a Roma, Women of Change Italia aderisce e sostiene la campagna dell’Unicef, invitando tutti a sottoscrivere la petizione sul sito https://8marzo.unicef.it/

“L’istruzione gioca un ruolo fondamentale per il cambiamento sociale” ha dichiarato  la Dott.ssa Carmela Pace, Presidente Nazionale Unicef, durante un intervento all’evento MGF: ciò che non si vede ma che ci tocca, parliamone” presso la Sala Capitolare del Senato a Roma, il cui tema centrale, le mutilazioni genitali femminili hanno lasciato spazio ad una discussione ampia sul tema della violenza di genere in tutte le sue forme.

Commentando il tema centrale dell’evento la Dott.ssa Cinzia Leone, Senatrice della Repubblica – Vice Presidente Commissione parlamentare d’inchiesta sul femminicidio, e organizzatrice dell’evento svoltosi presso la Sala Capitolare, Chiostro del Convento di Santa Maria sopra  Minerva a Roma, ha invitato i portatori di interesse e gli opinion leader a mettere in pista azioni concrete, incrementando il numero di campagne di sensibilizzazione: “non dobbiamo smettere di parlarne” – da dichiarato.


la Senatrice Cinzia Leone e Alessia Cotta Ramusino

Women Of Change Italia, il cui slogan è donne e gioco di squadra, ha preso parte all’ iniziativa condividendo la necessità di porre fine alla barbarica pratica delle mutilazioni genitali femminili e ad ogni forma di violenza di genere, tema al centro della sua ultima campagna che vede protagonista il brano musicale della giovane studentessa sedicenne Gaia Bitocchi, prodotto dal produttore musicale Philip Abussi (Mokamusic), scritto per sensibilizzare i ragazzi e le ragazze molto giovani, come anche gli adulti.

Anita Falcetta, Presidente dell’Associazione sottolinea l’importanza di rieducare e sensibilizzazione anche le donne che la praticano ai danni di altre donne, inconsapevoli e loro stesse vittime di una cultura fondata sulla violazione dei diritti umani. 

Violazioni dei diritti umani denunciate da Alessia Cotta Ramusino, Ambasciatrice Unicef per la Regione Liguria, cantautrice genovese e fondatrice di #100donnevestitedirosso il cui scopo è con  mantenere alta l’attenzione sul tema della violenza sulle donne e dei diritti umani.  

L’artista e attivista per i diritti delle donne, durante l’evento ha toccato il cuore dei presenti cantando il suo brano “YALLAH, Respect and Love” definito su scala internazionale, un inno contro i crimini sulle donne.

Oltre a Women of Change Italia presente all’evento anche il Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Salerno nella persona della sua Presidente Angela Pisacane e l’associazione Save The Woman, che si è distinta per il suo attivismo in  difesa delle donne con il chatbot #nonpossoparlare, rappresentata da Rosella Scalone e Simonetta De Luca Musella.

Women of Change Italia  Save The Woman, per continuare a profondere il proprio impegno a sostegno delle donne, saranno parte attiva dell’evento PNRR. CERTIFICAZIONE PARITÀ DI GENERE, organizzato da Fidapa Finale Ligure Distretto Nord Ovest in live streaming sulle pagine Facebook e YouTube di Fidapa Finale Ligure e Save The Woman, che si terrà il 10 marzo alle ore 18.00. Le relatrici, Rachele Capristo, Presidente Distretto Nord Ovest Fidapa, Sila Mochi di Inclusione Donna, Alessia Ruzzeddu di D.o.n.n.a., Simonetta De Luca Musella di Work Equality Cert, Anita Falcetta per Women Of Change Italia, Rosella Scalone per Save The Woman, Rosaria Anna Puglisi per IMM – CNR, affronteranno il tema della Certificazione di parità di genere resa obbligatoria dalle recenti normative per le aziende con più di 50 dipendenti.

_____

Nella foto di apertura da sinistra a destra: Simonetta De Luca Musella, Angela Pisacane, Rosella Scalone, Alessia Cotta Ramusino, Anita Falcetta

Avatar
About Author

Redazione Tendenze di Viaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *