La Vini Giovanni Terenzi è la tipica storia italiana che vede, negli anni del boom economico, una famiglia di provincia impegnarsi in un’avventura imprenditoriale mettendo in campo amore, professionalità e dedizione per il proprio lavoro. Siamo infatti negli anni ’50 quando a Serrone, nella Ciociaria settentrionale, Giovanni Terenzi fonda l’azienda nella quale oggi è impegnata anche la moglie la signora Santa, oltre ai loro tre figli: Pina, Maria ed Armando; i due consorti curano di persona i vigneti, mentre i figli si occupano della produzione e della vendita.

Una storia imprenditoriale iniziata con due ettari di terreno, poi divenuti i dodici attuali, coltivati a vigna, in particolare il vitigno Cesanese, per produrre vino di qualità ed in cui spicca il coraggio di cimentarsi nel settore vinicolo in contrasto con quanto molto più comune in quel periodo storico in Italia, ovvero emigrare dalle zone rurali verso i centri urbani.

Mission”, si direbbe usando un termine ora in voga, che era quella di portare in auge il vino Cesanese e che ha permesso all’azienda (info@viniterenzi.com, 0775/595466 per ogni richiesta di info) di produrre diverse etichette fra bianchi, rossi, un rosé ed uno spumante; un totale di circa 150-160 mila bottiglie l’anno che hanno dato e stanno dando grandi soddisfazioni alla famiglia Terenzi (sono infatti numerosissimi i prestigiosi premi conseguiti dai loro vini).

Ma cosa rende queste bottiglie così speciali? Uno dei segreti sta nel fatto che i vigneti, dislocati tra Serrone, Piglio, Paliano ed Olevano, hanno diversa sia l’esposizione che la natura del terreno; questo produce, nel vero senso del termine, vini differenti, i quali sono poi il frutto di un vero e proprio atto d’amore per il territorio. E qui entra in gioco quella che l’azienda definisce come filosofia di produzione, ovvero prendersi cura personalmente di ogni fase operando in regime di sostenibilità e mantenendo un equilibrio produttivo utilizzando le risorse naturali senza l’aggiunta di sostanze che possano impattare negativamente sul territorio e compromettere il normale decorso della natura.

Dedizione, passione, oltre ovviamente all’immancabile amore che è a monte di tutto, profuse che hanno come naturale risultato un prodotto in cui ad eccellere è la qualità la quale, già al momento della nascita dell’azienda, era l’imprescindibile “target” da raggiungere.

Qualità che si può apprezzare in ogni creazione “made by” Vini Giovanni Terenzi (acquistabili presso il punto vendita in Via Prenestina, 385 – La Forma Serrone) e di cui di seguito vi diamo una piccola selezione (qui per l’elenco completo): Cesanese del Piglio D.O.C.G. (vino dal colore rosso limpido, fruttato delicato, caratterizzato dai profumi dei frutti a bacca rossa con gradevole retrogusto amarognolo, ottimo l’abbinamento con piatti a base di carni e con arrosti), Quercia Rossa Rosso del Frusinate I.G.T. Sangiovese (vino dal colore rosso brillante, sicuramente di gran corpo offrendo sentori di amarena, prugna, mora selvatica, la sua fermentazione ed affinamento in piccole botti fa sì che offra anche sentore di vaniglia, liquirizia e cacao, dai tannini decisi ma decisamente gradevoli è ottimo come abbinamento a brasati, piatti di carne della gran cucina nonché ad una barretta di cioccolato fondente accompagnata da un buon sigaro) oppure, dedicato alla signora Santa, il V. Santa IGT Passerina del Frusinate IGT Bianco dal colore giallo paglierino, dal profumo intenso, ampio e complesso, di buon corpo, caldo ed avvolgente, è l’abbinamento ideale per antipasti, piatti di pesce, crostacei e pasta fresca. A questo si aggiunga Initium spumante, un bianco extra dry dal perlage raffinato e dal gusto davvero interessante che ha avuto un discreto successo, ma anche la Grappa ottenuta da vinacce delle uve aziendali oppure l’apprezzatissimo Olio Extra Vergine di Oliva (Olio di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici).

Prodotti Vini Giovanni Terenzi che sono l’incontro di tutte quelle sane caratteristiche tipiche delle aziende familiari di provincia e che, grazie all’inimitabile qualità di cui sono dotati, portano alto nel mondo il “Made in Italy”; infatti l’estero (armando.t@viniterenzi.com per qualsiasi richiesta) rappresenta un mercato importante per l’azienda fondata dal signor Giovanni i cui vini sono apprezzati negli Stai Uniti, in Giappone, nell’Europa orientale, in Scandinavia fino ad arrivare in Cina ed Australia.

Un’azienda, La Vini Giovanni Terenzi che non mira alla semplicistica “produrre per vendere“, ma di più poiché ruolo fondamentale è la difesa del territorio che dalla famiglia Terenzi viene salvaguardato ed anche sostenuto, turisticamente parlando, attraverso iniziative volte a far scoprire ai visitatori delle proprie cantine, ubicate in Via Forese, 13 a Serrone (FR) (è possibile accedere anche alla sala degustazione), il fascino unico delle colline su cui sorgono i vigneti. Iniziative queste non volte a stesse, ma parte di un progetto enoturistico, fatto anche di degustazioni e di spiegazioni del processo produttivo, volto a raccontare e rendere partecipi dell’amore della Vini Giovanni Terenzi per il proprio territorio.