La primavera 2022 sarà quella dei viaggi rimandati

Dopo oltre due anni di restrizioni e misure imposte per contrastare la pandemia di Covid-19, la primavera 2022 è quella della rinascita: a confermarlo è il boom di prenotazioni che si è registrato in queste ultime settimane che ha superato le più rosee aspettative degli addetti ai lavori. Tuttavia, questo ritorno alla normalità ha comportato una serie di imprevisti, tra cui la cancellazione di voli, ritardi e compagnie impreparate.

La voglia di viaggiare c’è, ma non sempre fila tutto liscio

Nonostante le incertezze di questo particolare momento storico, la voglia di viaggiare è tornata più forte che mai. Che sia per una vacanza rimandata a causa della pandemia, o una gita fuori porta in macchina, i viaggiatori sono tornati a riempire valigie e prenotare soggiorni nelle destinazioni tanto agognate.

A mettere in difficoltà le compagnie aeree è stato l’aumento dei casi Covid-19 provocato dalla variante Omicron, che ha comportato improvvise carenze di personale. Ne è stato un caso emblematico il Regno Unito, con buona parte del personale impiegato negli aeroporti di Londra costretto a rimanere a casa a causa dell’alto tasso di infezione di assistenti di volo e piloti.

Emiliano Belmonte
About Author

Emiliano Belmonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *