Mistero, fascino ed un filo, ma anche di più, di romanticismo; non stiamo parlando delle caratteristiche di un film o di un romanzo, ma della “Notte di San Lorenzo”.

La notte delle stelle” rappresenta da sempre quel particolare momento durante il quale “acciuffare” con lo sguardo la scia luminosa di una stella ed esprimere, ovviamente rigorosamente in silenzio, un desiderio.

Per osservare questo particolare fenomeno si può andare ovunque, perché no anche sul balcone di casa; ma ci sono dei luoghi i quali sono perfetti per, come si usa dire, “vedere le stelle” in quanto lontani dal cosiddetto “inquinamento luminoso”.

Iniziamo la nostra “caccia alle stelle” con due località poco distanti da Milano: parliamo dell’Osservatorio Campo dei Fiori di Varese e de “La Torre del Sole” a Brembate di Sopra (BG).

Il primo è un luogo davvero speciale non solo per osservare le cosiddette “Lacrime di San Lorenzo”, ma anche per godere di un panorama davvero unico poiché in una giornata tersa è possibile scorgere fino gli Appennini. Quindi per appassionati, e non, l’appuntamento è ben prima dell’imbrunire per una giornata tutta dedicata a panorami mozzafiato.

A caccia di Stelle Cadenti” è la serie di serate speciali organizzate presso “La Torre del Sole”; serate durante le quali (in programma fino al 14 agosto) gli esperti del Paro Astronomico vi guidano alla scoperta del cielo grazie alle loro preziose nozioni ed agli immancabili telescopi. Numerosi sono poi altri eventi, tra cui campus e corsi di pratici di Astronomia, (di seguito l’elenco completo delle attività).

Proseguiamo questo elenco, che in teoria sarebbe senza fine visto il numero elevatissimo di location adatte, spostandoci in quelli che gli addetti ai lavori definiscono come “Dark Sky Park” ovvero quei luoghi che, forti della nitidezza del cielo e della qualità dell’aria, hanno ottenuto la certificazione di “Parco delle stelle”. Uno di essi è il parco naturale di Fanes-Sennes-Braies a San Vigilio di Marebbe in qui la magia della notte di San Lorenzo è a portata di mano stando sui terrazzamenti presenti in loco.

Andiamo in Val di Sole, specificatamente a Folgarida dove sono organizzati dei veri e propri atro trekking tra i boschi che conducono gli appassionati fino al Rifugio Albasini che è certificato da Astronomitaly tra i “Cieli più belli d’Italia”.

In Val d’Ega, nel cuore delle Dolomiti, vi è un altro “Cielo più bello d’Italia” tra le località di Collepietra, Cornedo all’Isarco, Cardano e San Valentino in Campo.

Ancora nord-est con Valpiana, in provincia di Trento, che è famosa per il cielo estremamente nitido ideale per “catturare” le stelle cadenti.

Andiamo in centro Italia, all’Osservatorio polifunzionale del Chianti a Barberino Val d’Elsa, all’interno del parco botanico del Chianti, che è certificato come uno dei migliori osservatori astronomici.

Altro luogo catalogato da Astronomitaly è in Sicilia, a Troina in provincia di Enna; qui, ai 1.100 metri di altitudine, ci sono ben due postazioni dove osservare le stelle: il Lago di Ancipa e la contrada Sambuchello.

Appassionati scrutano il cielo da Roque de Los Muchachos

Visto che siamo in pieno periodo estivo vi segnaliamo una località di vacanza dove vi è uno degli osservatori astronomici più famosi del mondo; parliamo di Roque de Los Muchachos alle Canarie, il quale è ogni anno meta di numerosissimi scienziati, i quali provengono da ogni dove per scoprire l’universo grazie ai numerosi telescopi giganti. Location veramente perfetta anche per il fatto che una legge del 1988 protegge la località dall’inquinamento luminoso.

Alcuni dei luoghi dove andare ve li abbiamo detti, adesso non vi resta che prendere la classica copertina da stendere su di un prato, una bibita, qualcosa di sfizioso da mangiare ed aspettare la stella cadente la quale avrà il privilegio, davvero unico, di conoscere il vostro desiderio.

É tutto pronto per la “Notte di San Lorenzo”

Manca ancora una cosa importante: con chi andare a vedere le stelle cadenti? Questo dovete deciderlo voi; sappiate però che la “Notte di San Lorenzo” cade appena due giorni prima della Luna piena, il che renderà il tutto ancora più romantico…