È da pochi giorni entrato in vigore in Spagna un provvedimento voluto dal governo Sanchez per contrastare l’inflazione, il caro energia oltre che la sempre più attuale emergenza climatica, il quale dà la possibilità, sia ai cittadini che ai turisti, di viaggiare sui treni gratuitamente.

La misura (qui per i dettagli), di cui si parlava già da luglio, resterà valida fino al 31 dicembre e prevedere di poter viaggiare “for free” sulla gran parte dei treni iberici. Nel dettaglio son compresi i collegamenti a breve e media distanza (Cercanìas, Rodalies e Media Distancia) gestiti dalla società ferroviaria statale (Renfe); sono quindi esclusi i percorsi a lunga percorrenza e l’alta velocità (AVE) così come alcune tratte, oltre ovviamente ai collegamenti gestiti da altri operatori.

Ma concretamente si può quindi salire in treno senza biglietto? No, per approfittare dell’iniziativa è necessario comprare, e tenere quindi con sé durante il viaggio, uno o più pacchetti di biglietti od un pass ferroviario, i quali vengono rimborsati al 100%. Non è possibile quindi acquistare biglietti singoli gratuitamente o salire in treno senza titoli di viaggio.

Un provvedimento che, partito il primo settembre, ha già visto oltre 300.000 cittadini farne richiesta e che, su questo non c’è dubbio, avrà successo visto che riguarderà grandi periodi di spostamenti come i ponti del 1° novembre, dell’8 dicembre e le festività natalizie.