L’autunno è alle porte e le notti romane tornano ad essere più bollenti che mai. Lo sanno bene nel quartiere Eur, dove da Le Terrazze al Palazzo dei Congressi ci si sposta a Piazzale Guglielmo Marconi, dove le console del club Room 26 sono pronte a ripartire per una nuova stagione di musica e divertimento.

E se si è a caccia di divertimento, il Room 26 non scherza affatto. Alle soglie della sua dodicesima stagione il club si presenta più rifinito che mai, con un nuovissimo assetto tecnico che regalerà emozioni, parola di Manolo Monacchia, responsabile dell’area tecnologica.

Olivi e Barbera al Room 26

Tornano le notti del Room 26 da venerdì 23 settembre

Si comincia venerdì 23 e sabato 24 settembre, per un weekend nel segno di un Opening Season Party che si pre-annuncia memorabile. Sotto la guida artistica di NEON, deus ex machina delle più frequentate notti italiane, si partirà venerdì con una serata a tempo di commercial music, con i DJs resident Fabio Angeli, Mattia Olivi e Lorenzo Barbera. Si continuerà poi sabato con house music del DJ resident Miki Stentella.

Il Room 26 si presenta all’appuntamento inaugurale con molte novità, soprattutto in ambito tecnologico. Il club, già rinomato per la sua grande capacità fonica – con i suoi ventisei amplificatori che lo rendono unico nel panorama clubbing -, aggiunge al suo assetto una dotazione tecnologica d’eccezione in ambito visual.

Fabio Angeli al Room 26

Il nuovo assetto tecnico del locale, nelle parole di Manolo Monacchia

«Abbiamo pensato che Roma avesse bisogno di qualcosa di nuovo e più al passo con i tempi. Il pubblico, soprattutto il più giovane, vive costantemente connesso ai dispositivi e così è nata l’idea di ricreare un locale multimediale, utilizzabile a 360° ed anche in modo interattivo, con telecamere live che interagiscono con la pista e non solo» – dichiara Manolo Monacchia, tra i soci del club e responsabile della parte tecnica – «Per farlo ci siamo avvalsi di grandi professionisti del settore televisivo, come Claudio Renzetti ai video, Adriano Betti alla scenografia e Alessandro Molinari alla fotografia, gente che abitualmente lavora in grandi studi televisivi e che possa garantire un visual show che accolga il pubblico con un grande impatto visivo», conclude Monacchia.

Olivi e Barbera al Room 26

Ledwall e tecnologia all’avanguardia per il divertimento

E così, centottantasei metri quadri di ledwall luminosi campeggeranno sulle pareti del locale, proiettando immagini e giochi visuali che seguiranno il ritmo delle console. Queste le principali novità tecniche che accoglieranno artisti come Cristian Marchi, Giorgio Prezioso, Jessie Diamond, l’iconico Samsara Party, ma anche i protagonisti della scena house, come Reboot, David Morales, Domdolla, Chelina Manuhutu, Idriss D e molti altri.

Altra novità è la riconferma di un party che nella passata stagione ha collezionato consensi. A partire da giovedì 5 ottobre infatti, il Room 26 resterà aperto anche ogni giovedì con il MilkShake Party, evento simbolo e più longevo con le sue ventuno stagioni, del colorato panorama delle dancehall.