MONTECATINI TERME, ANTICHI RITUALI E NUOVO GLAMOUR: PALAZZO BELVEDERE INAUGURA LA HOME SPA, LA CASA DEL BENESSERE ISPIRATA AI PRINCIPI DELLA MEDICINA IPPOCRATICA

L’hotel, fresca novità dell’estate toscana, dà il via alla stagione autunnale aprendo le porte della sua area wellness: focus sui trattamenti pensati per il riequilibrio dei quattro elementi (Acqua, Aria, Terra e Fuoco), con percorsi che combinano massaggi con oli essenziali locali, camminate detox, laboratori di cromografia, danza-terapia e molto altro.

Ha aperto i battenti lo scorso 21 giugno, riportando a Montecatini Terme i fasti e l’eleganza degli anni magici del grande turismo termale. Ora Palazzo BelVedere – il nuovissimo hotel, spa & city retreat della Città delle Acque è pronto a dare il via all’autunno svelando quello che diventerà il suo cuore pulsante: la Home Spa, ovvero la Casa del Benessere.

La Home Spa accoglie gli ospiti di Palazzo BelVedere con un’offerta di trattamenti e percorsi ispirata ai principi della filosofia ippocratica e della Medicina Tradizionale Europea e Mediterranea. Tutto questo vede la sua concretizzazione nei percorsi Vitaliter (con pacchetti da 3 fino a 21 giorni, su richiesta): messi a punto in collaborazione con Lumen, una delle scuole di naturopatia più note del nostro paese, sono veri e propri programmi di rigenerazione e riequilibrio. «L’offerta Ben Essere di BV Home SPA si ispira alla filosofia degli elementi ippocratici – Aria, Fuoco, Terra e Acqua – e ai principi della Medicina Tradizionale Europea e Mediterranea. I trattamenti e i percorsi specifici, suggeriti e guidati dalla figura del naturopata, hanno l’obiettivo di mitigare le qualità (Caldo, Freddo, Secco, Umido) in eccesso e potenziare quelle carenti al fine di armonizzare la propria costituzione e migliorare la qualità della vita», spiega Milena Simeoni, fondatrice e direttrice didattica di Lumen.

Si incomincia sempre da una valutazione olistica comparata, grazie alla quale viene elaborata una combinazione specifica e tailor-made di massaggi, trattamenti, rituali, attività aperitive (al mattino e prima di pranzo, per attivare la peristalsi e supportare i processi digestivi), alimentazione rivolta al riequilibrio degli elementi (menù benessere creato ad hoc), movimento, camminate, termalismo, respirazione, arte del pensiero, meditazione consapevole, arte terapia, canto, danza e cura della relazione. Il percorso è supportato dalla misurazione dei risultati raggiunti e, infine, dalla proposta di affiancamento da remoto una volta terminato il soggiorno. L’obiettivo? Curare con dolcezza corpo e mente attraverso le quattro “Domus” in cui è suddivisa la Home Spa: Domus Aeris, la casa dell’Aria, con trattamenti per nutrire le qualità Caldo e Umido dell’aria e migliorare la creatività, la socializzazione e la capacità di vivere con leggerezza e apertura; Domus Ignis, la Casa del Fuoco, elemento considerato Caldo e Secco, con trattamenti che alimentano il proprio potenziale di trasformazione, la determinazione e la capacità di vivere con coraggio; Domus Terrae, la Casa della Terra, per nutrire le qualità Secco e Freddo della Terra e, con esse, la riflessione, l’interiorizzazione e la capacità di vivere con concretezza e stabilità; infine Domus Acquae, la Casa dell’Acqua, elemento Freddo e Umido, che rappresenta la capacità di creare morbidezza e di vivere con ascolto e accoglienza.

Qualche esempio? Nella Domus Aeris propongono il massaggio SIC (Suspensus In Caelo): in sospensione tra cielo e terra, consente di sperimentare la leggerezza di un volo che dona armonia, per poi concludersi con una stimolazione sensoriale morbida e gioiosa che spalanca il cuore e libera la mente. Tra i trattamenti della Domus Ignis c’è AUT (Artemisia Ut Tanget), digitopressione dorso-lombare e riflessa, seguita da una stimolazione effettuata con sigari di artemisia italiana. Nella Domus Terrae spicca SPE (Sub Pedibus Equilibratur), ovvero un massaggio a terra senza olio, ricco di compressioni e stimolazioni con i piedi, che favorisce la percezione dei propri confini e nutre il senso di quiete. Infine nella Domus Acquae è possibile provare AMO (Ad Maternam Originem), massaggio con immersione nei fiori di loto essiccati del lago Puccini e cristalli.

Gli spazi e il pacchetto autunnale

All’interno della Home Spa ci sono otto spaziose cabine, inondate di luce naturale e dotate di un’area esterna privata. Tutt’intorno, a creare un contesto di pace e relax, si trovano il Giardino Circolare – anfiteatro verde ricco di erbe aromatiche e piante selezionate per ridurre gli effetti dell’inquinamento, nonché luogo perfetto per sessioni di running, pilates, yoga e meditazione – lo scenografico Porticato Bianco, regno del movimento a corpo libero, e infine una piscina. Due le linee di prodotti utilizzati: i cosmetici a marchio BelVedere, affiancati dalla linea Comfort Zone.

Per l’autunno l’hotel propone il pacchetto “Un tocco di Vitaliter”, a partire da 958 € per due persone, che include:

  • 3 notti con free upgrade in camera doppia Comfort
  • 3 giorni in pensione completa con menù benessere
  • 2 camminate depurative nel parco termale (attività di gruppo)
  • 1 massaggio o trattamento di 40 minuti per persona
  • 1 massaggio o trattamento di 50 minuti per persona
  • 1 attività di movimento riequilibrante (attività di gruppo)
  • 1 aperitivo benessere (attività di gruppo)
  • 1 lezione di benessere (attività di gruppo)
Valeria Fossatelli
About Author

Valeria Fossatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *