Fine estate uguale fine delle vacanze? Certo che no! Anzi, con l’arrivo dell’autunno, che a tratti assomiglia, meteorologicamente parlando, ad un’appendice estiva, la voglia di fare i bagagli anche solo per una gita fuori porta non manca. Ed allora vediamo alcune mete del Belpaese dove trascorrere momenti di relax scoprendo, ancora una volta, quanto siamo fortunati a vivere in Italia.

Monterosso, una delle perle delle Cinque Terre

Partiamo da un classico che non tramonta mai e che rappresenta, anche a fine settembre-inizio ottobre, un luogo dove il sole fa da graditissimo compagno di viaggio; stiamo parlando delle Cinque Terre le quali, essendo baciate dal sole, vedono garantito, anche in questo periodo dell’anno, un clima temperato. E se poi ci aggiungiamo i pittoreschi colori delle abitazioni delle varie Monterosso, Corniglia, Manarola e Riomaggiore capiamo come un viaggio in queste località sia davvero un must. Ma c’è di più, sempre stando in tema di colori, ovvero i meravigliosi tramonti che, con l’avvicinarsi della stagione fredda, fanno assumere al cielo delle velature da capogiro.

Siete appassionati di montagna e volete fare qualche bella passeggiata tra boschi di pini? Allora potete andare in Valtellina, nello specifico a Bormio, Livigno o Santa Caterina. In questo periodo dell’anno tali località sono semplicemente perfette per coloro i quali vogliono trascorrere qualche giorno in pieno relax visto che non vi è più la grande affluenza di turisti come nei mesi estivi e tanto meno sono ancora lontani i periodi da sold out durante la stagione invernale. Clima fresco, ma non ancora freddo, camminate, buona cucina, wellness e quant’altro saranno i vostri compagni di viaggio.

Immancabile una visita ai laghi che sono sempre prontissimi a regalare momenti davvero indimenticabili durante i quali apprezzare le bellezze di alcuni dei panorami più belli del mondo; l’imbarazzo della scelta è palpabile poiché si va dal lussureggiante Lago di Garda, con autentiche perle quali Sirmione, Desenzano del Garda, Limone sul Garda, Bardolino e molte altre, al Lago di Como sempre ricco di quel fascino fuori dal tempo che richiama ogni anno, anche in autunno, flotte di turisti da ogni dove. In questo periodo possiamo metterci i panni degli appassionati di bicicletta o di trekking svolgendo attività fisiche circondati dai colori unici che solo l’autunno può offrire.

Limone sul Garda

Concludiamo questo viaggio autunnale proponendovi le colline piacentine; autentiche meraviglie della natura rappresentano un’autentica graditissima sorpresa visto che i panorami che si possono apprezzare sono da lasciare realmente senza fiato. Un consiglio che vi diamo è quello di fare base a Piacenza la quale, con i suoi ritmi, il centro storico accogliente, la gente sempre propensa a disperare un sorriso, vi conquisterà il cuore.

Non ci siamo ovviamente dimenticati del cibo e del buon vino, i quali bisognano, come si suole dire, un capitolo a parte: coppa, prosciutto, salame, pancetta e chi più ne ha più ne metta sono gli immancabili protagonisti di golosissimi taglieri accompagnati da un bicchiere di ottimo vino.

Tutto questo si può gustare anche visitando uno dei tanti borghi raggiungibili in poco tempo dal capoluogo: Rivergaro, Gropparello, Pianello Val Tidone solo per citarne alcuni. Un consiglio su di una meta irrinunciabile? La Rocca d’Olgisio che vanta una storia, comprensiva di leggende, tale da renderla autentica must visit anche durante una uggiosa e “misteriosa” giornata autunnale.

_________

In apertura foto ritraente un tipico paesaggio della Valtellina

Avatar
About Author

Cesare Tamborini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *