B&B, se vuoi aprirne uno occhio a questo passaggio: se lo salti scatta subito la multa salatissima

Apertura B&B, non dimenticare questo passaggio - Tendenzediviaggio.it

Apertura B&;B, non dimenticare questo passaggio - Tendenzediviaggio.it

Nel caso in cui tu abbia deciso di investire nell’apertura di un B&B devi stare attento a tutti i documenti da presentare prima e dopo i lavori, se salti questo passaggio la multa sarà salatissima.

In questi ultimi anni è aumentato considerevolmente il numero degli italiani che ha deciso di investire nel settore del turismo e aprire così un proprio B&B, accaparrandosi così la possibilità di un secondo ingresso oppure fare diventare questo progetto il lavoro principale.

Avviene un’attività come un B&B, però, non è così semplice come sempre, perché insieme ai lavori dobbiamo anche fare in modo di avere la necessaria documentazione da allegare alla nostra futura attività per evitare di imbatterci in sanzioni.

In questo calderone rientrano i requisiti necessari per l’alloggio che fanno riferimento alla sezione urbanistico-edilizia e igienico-sanitario, concentrando così le attività principali a fare in modo che la struttura designata per la futura attività diventi idonea all’accoglienza.

Il tutto non finisce di certo qui, perché c’è un altro passaggio che non devi saltare in alcun modo, necessario al fine di realizzare ad opera d’arte i lavori di costruzione e ristrutturazione.

quali sono i documenti necessari per avviare un B&B?

La costituzione di una partita Iva e quindi l’avvio di una società non sono gli unici requisiti di cui ha bisogno un B&B, dato che in casi come questi è richiesta una camera doppia di almeno 14 mq, una singola di 8 mq, devono avere un adeguato impianto elettrico, gas e di riscaldamento rispettando le norme igienico edilizia previste per questo tipo di strutture. Il B&B, inoltre, può avere un minimo di tre camere o un massimo di cinque, ma in tal senso i requisiti cambieranno da regione regione.

Sulla base di tale motivazione, infatti, è auspicabile farsi seguire durante questa fase da un esperto ai lavori che vi aiuterà a presentare tutta la dovuta documentazione di eseguire i lavori necessari, dato che in assenza della SCIA Sarà impossibile avviare la vostra attività. Facciamo riferimento al documento rinominato come Segnalazione Certificata di Inizio Attività.

Apertura B&B, non dimenticare questo passaggio - Tendenzediviaggio.it
Apertura B&;B, non dimenticare questo passaggio – Tendenzediviaggio.it

Se manco questo documento sei nei guai

La SCIA può essere presentata nell’incartamento cartaceo dei vostri documenti oppure per di telematiche, ma diventa necessario per espletare tutte le pratiche riguardanti l’avvio del vostro B&B, questo ti permetterà di procedere con l’apertura delle strutture ricettiva e immediata.

La documentazione prevista in questi casi va da regione a regione, ma solitamente comprende la planimetria della struttura che si presterà per la vostra attività la quale deve essere affiancata da un contratto di affitto o di proprietà. Inoltre, dovrete allegare anche la copia della polizza di assicurazione di responsabilità civile a favore dei clienti, la quale è necessaria in alcune regioni. Presentate questa documentazione anche agli uffici turistici per la classificazione della struttura e il monitoraggio della comunicazione il quale verrà poi consegnato direttamente all’autorità di pubblica sicurezza. L’apertura della SCIA si aggira tra 30 € 150 €.