Lega Liguria: Sanzioni e multe fino a 3.000 euro per i piromani

La collina di Vado Ligure, nel Savonese, da 48 ore devastata dagli incendi, oggi 27 dicembre 2011. "Tutti gli incendi che hanno devastato i nostri boschi dalla vigilia di Natale, mettendo in pericolo case e cascinali, sono stati spenti". Lo ha detto il sindaco di Vado Ligure Attilio Caviglia questo pomeriggio al termine del sopralluogo compiuto nei terreni percorsi dalle fiamme che in 48 ore hanno devastato 400 ettari di bosco. ANSA/LUCA ZENNARO

Ogni anno, in Italia, si verificano incendi che distruggono grandi aree di macchia mediterranea. La maggior parte di questi incendi sono causati intenzionalmente. La Lega in Liguria ha presentato una proposta di legge che prevede un aumento delle sanzioni fino a 10.000 euro per coloro che appiccano incendi dolosamente. Inoltre, viene proposto anche un premio in denaro di 3.000 euro per chi fornisce informazioni utili per identificare i piromani. Questa proposta è stata illustrata nella IV commissione ambiente e territorio da Stefano Mai, capogruppo della Lega in Consiglio regionale Liguria.

Mai afferma che questi criminali mettono in pericolo vite umane, animali, l’ambiente e il nostro territorio senza alcun scrupolo. Secondo la norma proposta, il 50% delle entrate derivanti dalle sanzioni sarà destinato al ripristino, al recupero e al miglioramento delle aree colpite dagli incendi, mentre l’altra metà sarà utilizzata per potenziare il sistema regionale di prevenzione degli incendi boschivi.

Mai sottolinea l’importanza di individuare tempestivamente gli incendi e si affida alla collaborazione di tutti i cittadini per fermare i piromani.