Primo avviso orale del questore ad Ancona per un minorenne: ecco cosa è successo

Sicurezza: Questore Ancona Cesare Capocasa

Il questore di Ancona, Casare Capocasa, ha emesso oggi il suo primo avviso orale nei confronti di un minore che è stato segnalato per comportamenti pericolosi per la sicurezza pubblica. Questa misura è stata presa in base al ‘Decreto Caivano’, dopo un’indagine condotta dall’Ufficio Misure di Prevenzione della Polizia Anticrimine.

L’adolescente in questione ha già precedenti con la polizia per reati legati agli stupefacenti e anche per “delitti contro la personalità dello Stato e la fede pubblica”. La Questura ha sottolineato che il comportamento del ragazzo sta peggiorando nel tempo.

Dato che sembra probabile che il giovane tratti sostentamento, almeno in parte, da attività criminali legate agli stupefacenti, e considerando la sua personalità e i suoi precedenti, il questore Capocasa ha ritenuto necessario richiamarlo con un avviso orale affinché mantenga un comportamento rispettoso della legge. Questa misura, notificata da agenti della Polizia di Stato, in presenza di almeno un genitore o di un tutore legale, ha lo scopo specifico di vietare al ragazzo di commettere ulteriori reati, con l’obiettivo di prevenire ulteriori comportamenti illegali e di aiutarlo a recuperare una vita migliore. Si coinvolgono anche gli adulti che sono responsabili della sua educazione e controllo.

Secondo Capocasa, i minori sono i cittadini del futuro e quindi è nostro dovere prendere tutte le misure necessarie per garantirne uno sviluppo sano e, se necessario, aiutarli a recuperare. Dobbiamo lavorare insieme per contrastare i problemi dei giovani e eliminare le sacche di criminalità che minacciano la sicurezza pubblica.