Ogni qualvolta si decide di partire per una vacanza, o anche solamente per il cosiddetto viaggetto “mordi e fuggi”, si presentano le classiche domande: “Dove andiamo a mangiare?”, “Dove ci fermiamo a dormire?”; non fa eccezione quando protagonista è Perugia, capoluogo di quell’Umbria che racchiude, come se fosse uno scrigno, tesori di ogni tipo: artistici, storici, naturali e culinari. Ed a proposito di cucina a Perugia c’è Osteria a Priori, un locale dove trovare, in un ambiente accogliente, giovane, attuale, ma anche informale e familiare, tutto quanto è “made in Umbria”. Padrone di casa è Alessandro, il quale ha aperto il locale nel 2010 coronando un sogno partito già dai tempi in cui si occupava, dopo la laurea in economia e marketing, di “Promozione dell’agroalimentare e dell’enoturismo per conto di enti pubblici”; in questo periodo nasce in AlessandroIl  desiderio di mettere in concreto quello che scrivevo sulle brochure e sulle cartelle stampa aprendo un locale interamente mio che fosse esattamente espressione di tutto il know-how che negli anni avevo conseguito, compresa la conoscenza dei produttori”.

L’ingresso di “Osteria a Priori”

 

Come si suole dire, “galeotto” è stato il 2009 quando l’attuale titolare di Osteria a Priori si ritrova a gestire durante Eurochocolate, in veste di “Responsabile di storia del vino dell’Umbria“, uno spazio osteria ufficiale della Regione; un’esperienza che cattura talmente Alessandro da portarlo a concretizzare il suo sogno, come detto sorto anni prima, iniziando così l’avventura chiamata Osteria a Priori (qui per i contatti). Locale che fa della semplicità e della genuinità in cucina i suoi must basandosi su ingredienti di primissima qualità, i quali vengono costantemente ricercati dal titolare recandosi personalmente presso produttori, anche minuscoli, alla scoperta, ad esempio, di “Quel piccolissimo casaro del quale non si sa dell’esistenza” come ci conferma lo stesso Alessandro; costante ricerca che porta ad offrire ai clienti una cucina famigliare, definita dallo stesso titolare “Come quella della mamma o della nonna fortemente apprezzata per l’alta digeribilità, derivante dall’utilizzo di materie prime fresche, e senza troppi fronzoli” in cui spicca, tra gli altri, il Tagliere a Priori che risulta essere il piatto preferito.

Osteria a Priori ha una sessantina di coperti, che possono salire a 100 in estate, una cantina fornitissima, e la peculiarità di soddisfare un’amplissima sfera di clientela; si va infatti dal professionista che qui si ferma per un veloce pranzo di lavoro, alla coppia in cerca di una cena romantica, passando per la “Classica famiglia di turisti americani, i quali sostano a Perugia durante il loro tour in Italia” ricorda Alessandro, il cui locale ha poi una caratteristica davvero speciale: essere multitasking. Concetto questo che si concretizza nella possibilità del cliente di acquistare, presso la bottega presente all’interno dell’osteria (qui per l’e-commerce), molti dei prodotti che vengono serviti in tavola.

Insomma un posto davvero unico in Perugia, capace di offrire tutto il gusto dell’Umbria e di far sentire i propri ospiti come a casa; ed a proposito di Perugia vi è, a poca distanza dalla città, un casale il cui nome fa già assaporare il clima di relax, di quieto vivere e di bellezze naturali che lo circondano; stiamo parlando di “La Valle del Tevere” dove gli ospiti trovano tutto per trascorrere al meglio la propria vacanza. Ad accogliervi ci sono Sonia e Silvano i quali, anni fa, hanno scoperto questa splendida regione ed hanno deciso di mollare tutto per ricominciare proprio qui una nuova vita; il risultato di tale scelta di vita è Casale “Valle del Tevere” il quale, dopo dei lavori di ristrutturazione, è pronto ad ospitarvi.

Il casale, che nello specifico si trova a Ponte Pattoli, è all’interno di un parco di 16 ettari all’interno del quale sono presenti un’antica villa ed un maneggio; inoltre, a poche decine di metri, vi è un centro sportivo con piscina, campi da tennis e calcetto. Se poi aggiungiamo la presenza nei dintorni di autentici gioielli medievali quali Assisi, Spello, Umbertide e Gubbio capiamo bene come un soggiorno presso la struttura di Sonia e Silvano risulterà davvero indimenticabile.

Valle del Tevere”, che si sviluppa su di una superficie di 350 metri quadrati, ha 6 camere matrimoniali e doppie le quali fanno della luminosità e dell’essere spaziose le loro peculiarità; ma non è tutto poiché piatto forte delle sistemazioni è l’arredamento che rispecchia quello tipico dei casolari umbri, grazie alla presenza di generosi mobili in legno, comodi materassi e pregiate reti in ferro. Tutte le camere (qui per le tariffe) sono inoltre dotate di bagno interno e si trovano, ben distanziate tra loro, al primo piano del Casale per dare così il massimo in termini di comfort e privacy.

A disposizione degli ospiti ci sono poi un grande salone con un camino, grazie al quale gustare quella tipica atmosfera fatta di profumi e colori che solo la legna che arde sa creare, ed una piccola sala lettura dove farsi coccolare da un libro nel mentre si sorseggia un bicchiere di buon vino; l’esterno del Casale presenta un cortile attrezzato con sdraie, tavoli e barbecue pronti ad accogliere l’ospite per fargli vivere momenti di convivialità con amici e famigliari. Se volete potete poi incamminarvi all’esterno dove troverete, oltre al grande parco, tanta campagna, natura ed il fiume Tevere.

Visuale esterna del casale

 

Un luogo (qui per entrare in contatto) pronto ad accogliervi mettendovi a disposizione una struttura capace di regalarvi ospitalità nel cuore di una terra di santi e beati, ma soprattutto di gente semplice dal cuore grande, ed in grado di farvi innamorare di sé come già successo con Sonia e Silvano.

Avatar
About Author

Cesare Tamborini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *