Sla: Nuove ricerche offrono speranza per le malattie rare, afferma Fontana (Nemo)

Oggi è un giorno importante per noi perché apriremo uno spazio per la ricerca scientifica presso il centro clinico Nemo di Gussago. Vogliamo tradurre la speranza in azioni concrete, grazie alla solidarietà e all’attenzione dei cittadini di Brescia. Siamo felici e grati a questa città.

I Centri clinici Nemo sono dedicati esclusivamente alle persone con malattie neuromuscolari, fornendo un supporto multidisciplinare per affrontare tutte le problematiche cliniche in un unico luogo. Vivere in una comunità solidale e attenta è di grande aiuto per le famiglie che affrontano complessità neuromuscolari, superando le difficoltà e la solitudine. Questa comunità può fare la differenza anche per coloro che vivono una grave disabilità causata da malattie neuromuscolari.

Per la prima volta in 16 anni, la Giornata nazionale della Sclerosi laterale amiotrofica (Sla) ha avuto un’anteprima a Brescia, con l’evento ‘Baci per Nemo’. Questa manifestazione coinvolge i cocktail bar e i ristoranti esclusivi di Piazza Arnaldo, così come i locali notturni della città, che devolveranno il ricavato delle bevande in beneficenza a favore dell’Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica (Aisla). I fondi raccolti saranno destinati al Centro clinico Nemo per la realizzazione di un’area di ricerca.

La Giornata nazionale Sla, nata per ricordare il primo sit-in dei malati di Sla, si propone come una maratona di eventi che coinvolge l’intero paese il 17 settembre. Promuove i diritti delle persone affette da questa malattia, la ricerca scientifica e l’assistenza, sotto l’Alto patronato del presidente della Repubblica.