“Uomo accusato di omicidio non risponde ai messaggi privati: il caso della vittima malmenata”

I carabinieri dei Ris sul luogo dell'omicidio consumato da un figlio che ha picchiato la madre Nerina Fontana uccidendola a Sirmione (Brescia), 16 settembre 2023. Ansa Filippo Venezia

Ruben Andreoli, un uomo di 45 anni, è stato arrestato con l’accusa di omicidio colposo per aver brutalmente picchiato a morte sua madre, Nerina Fontana, di 72 anni. Andreoli ha rifiutato di rispondere alle domande degli inquirenti durante la notte.

L’incidente è avvenuto all’interno dell’appartamento di famiglia a Sirmione, in provincia di Brescia, durante una discussione tra Andreoli e sua madre. Pare che l’uomo volesse viaggiare in Ucraina, il paese d’origine della moglie, ma sua madre si fosse opposta. Questo disaccordo ha scatenato un’esplosione di violenza da parte del figlio, che fino ad ora non aveva mai avuto problemi con la legge. Dopo l’aggressione, Andreoli si è chiuso nel silenzio.

La povera Nerina Fontana è stata successivamente trasportata in ospedale, ma è morta poche ore dopo il trasferimento. Le autorità stanno indagando sull’accaduto e cercando di capire esattamente cosa sia successo quella notte.

Questo tragico evento ci ricorda l’importanza di risolvere i conflitti in modo pacifico e di cercare sempre di comunicare in modo aperto e rispettoso. La violenza domestica è un problema serio che può avere conseguenze devastanti per le persone coinvolte e per le loro famiglie. Speriamo che questa terribile tragedia possa portare a una maggiore consapevolezza e a un cambiamento positivo nella società.