Perché ti piace viaggiare?”; chissà quante volte è capitato di sentirsi fare, legittimamente, questa domanda. Ovviamente ognuno di noi ha una risposta che può variare dal classico “ho bisogno di evadere”, fino al “mi pace visitare nuovi posti” ecc…; una serie pressoché infinita di motivazioni per le quali decidiamo di partire per il classico weekend oppure per una vacanza più lunga.

Fatto sta che, indipendentemente da quale che sia la personale ragione di ognuno di noi, viaggiare ha, a detta degli esperti, come prima motivazione quella della fuga, ovvero l’uscita dall’ordinario; tesi, questa, quanto mai avvalorata da quanto successo durante la pandemia che ha portato molti travel addicted ad avere la sensazione come di essere “prigionieri”.

Viaggiare che, come è universalmente riconosciuto, ha degli innegabili benefici che possiamo riassumere qui di seguito; sicuramente di aumentare la fiducia in noi stessi. Basti pensare, senza andare all’eccesso, ai piccoli problemi che si possono incontrare in un viaggio; in questo caso anche solamente il fatto di doverli affrontare migliora senza dubbio la propria autostima.

Rimanendo in tema di problemi, si può sicuramente concordare con chi sostiene che viaggiare renda creativi. Adattarsi ad un ambiente nuovo, magari completamente diverso dal proprio, ad una nuova lingua ed abitudini altrettanto non comuni a noi porta il nostro cervello ad incrementare la creatività.

Non trascurabile è lo sviluppo di doti cognitive visto che tra organizzare, prenotare ecc.… possono sorgere problemi, i quali sarà bene essere in grado di risolvere.

Elemento per così dire più sociale del viaggiare è quello di aprire la mente alla diversità; visitare luoghi con culture, lingue e tradizioni diverse dalle nostre avrà senza dubbio l’effetto di renderci più aperti al nuovo.

Ultimo e non ultimo, concludiamo con un beneficio che si ricollega, in un certo modo, con quanto detto in apertura, ovvero la riduzione dello stress. Il famoso dire “cambiare aria” si adatta perfettamente ad un viaggio poiché abbandonare, anche solo per poco, le classiche incombenze della routine quotidiana allenta la stress che incombe su ognuno di noi.

Capiamo bene, in conclusione, quanto faccia bene viaggiare ad ognuno di noi che ha poi la propria classifica di quali siano i benefici; allora non resta quindi che prenotare e fare un viaggio perché è una vera e propria panacea.

Avatar
About Author

Cesare Tamborini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *