È universalmente conosciuto come il simbolo delle Feste; un oggetto, ma non uno come tanti in virtù di quanto simboleggia, che anche solamente a vederlo da lontano accende gli occhi di grandi e piccini suscitando quelle emozioni che solo in questo periodo dell’anno che stiamo ad iniziare si possono percepire: stiamo parlando dell’albero di Natale.

L’albero del Rockfeller Center a New York

 

Da quello semplice, ma non per questo meno importante soprattutto per chi lo installa con tanto trasporto, a quelli “da film” presenti in svariate location del mondo; ed è proprio a questi alberi, diciamo glamour, che puntiamo l’attenzione andandovi a proporre una carrellata di quelli che riteniamo i più interessanti e meritevoli di essere visti dal vivo.

Iniziamo da forse il più celebre al mondo, ovvero quello del Rockfeller Center a New York. Chiunque di noi ha visto, almeno una volta nella vita, una delle innumerevoli scene di film ambientati in questo luogo magico; momenti in cui coppie di innamorati si scambiano un bacio nel mentre ammirano la miriade di luci che addobbano questo Christmas Tree la cui prima accensione risale al 1931.

Restiamo negli USA e spostiamoci a sud delle Grande Mela arrivando a Washington, per la precisione a Capitol Hill, per l’albero la cui accensione lo scorso anno è stata effettuata niente meno che dalla speaker del Congresso Nancy Pelosi. Un albero che fa dell’eleganza e dell’imponenza, e non potrebbe essere altrimenti vista la location, due delle sue caratteristiche salienti sin dalla metà degli anni ’60 quando iniziò questa tradizione.

Capitol Hill ed il Christmas Tree

 

Finiamo il tour a stelle e strisce andando ulteriormente a sud, nella terra della perenne estate ovvero in Florida; e come deve essere l’albero di Natale di West Palm Beach se non di sabbia?! 700 tonnellate di sabbia per un albero che è, a dir poco, non convenzionale, ma d’altronde stiamo parlando di uno stato dove il 25 dicembre lo si festeggia in spiaggia.

L’albero di sabbia di West Palm Beach

 

Voliamo in Brasile dove c’è un albero di Natale niente meno che galleggiante; per ammirarlo in tutta la sua bellezza e grandezza dobbiamo andare a Rio de Janeiro dove il Christmas Tree in questione viene costruito su di una chiatta. Illuminato da tre milioni di luci promette, e ne siamo sicuri che la mantenga, una vista pazzesca.

L’albero di Natale di Rio de Janeiro

 

Fascino, charme ed un’infinità di luci? Voliamo a Parigi presso la Galeries Lafayette dove viene installato un albero da record: alto ben quattro piani è pieno zeppo di giocattoli, personaggi fiabeschi e quant’altro per rendere ancor più scintillante le festività natalizie della Ville Lumière.

L’albero presente all’interno del magazzini Galeries Lafayette

 

Dopo tanto girovagare tra alberi da record, glamour e non convenzionali stiamo in Italia per il celebre, in tutto il mondo, albero di Natale di Gubbio che vanta di essere il più grande del pianeta grazie all’incredibile altezza di 750 metri!

L’albero di Natale di Gubbio

 

Esso, come da tradizione, viene acceso il 7 dicembre, è realizzato sulle pendici del Monte Ingino, proprio sopra Gubbio, occupa una superficie di 130 mila metri quadrati ed ha oltre 700 fonti luminose tra il contorno ed il corpo centrale. Nel dettaglio sappiate che l’albero, vero e proprio Guinness dei primati, parte dalle mura della città medievale ed arriva alla Basilica di Sant’Ubaldo proprio in cima al Monte Ingino. Una curiosità: per realizzare questo prodigio sono necessarie oltre 1000 ore di lavoro.

Avatar
About Author

Cesare Tamborini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *